Strategie web marketing per e-Commerce

Il digital marketing acquisirà sempre maggiore importanza nel prossimo futuro.

Di seguito abbiamo fatto un elenco delle strategie di maggior successo che abbiamo adottato nell’ultimo anno.

Il principio di urgenza e scarsità. Fomo.

L’urgenza e la scarsità sono due potenti principi psicologici che vengono spesso utilizzati nel marketing. Sono anche conosciuti come Fear of Missing Out, o FOMO. Il principio di urgenza si basa sull’idea che le persone hanno maggiori probabilità di agire quando avvertono un senso di urgenza. Questo viene spesso creato utilizzando un linguaggio, spinge il cliente ad agire immediatamente  creando un senso di scarsità (tempo o quantità). Il principio di scarsità si basa sull’idea che è più probabile che le persone desiderino qualcosa che è raro o in offerta limitata. Ciò si ottiene spesso offrendo un affare a tempo limitato o indicando che è disponibile una quantità limitata. Entrambi questi principi possono essere molto efficaci nel marketing ma possono essere utilizzati anche in altri ambiti.

Lo sconto di benvenuto

Un’altra strategia per aumentare le vendite di un e-Commerce prevede l’elargizione di un regalo. Un utente che arriva per la prima volta su un sito, prima di acquistare, è normale che faccia le sue debite riflessioni e cerchi di recuperare recensioni e feedback di altri utenti per rassicurarsi.

Con l’obiettivo di sfondare il muro di diffidenza e incertezza iniziale, su buona parte degli e-Commerce dei nostri clienti abbiamo introdotto lo sconto di benvenuto. Previa l’iscrizione alla newsletter, l’utente riceve un codice sconto da applicare al primo acquisto.

Si tratta di un approccio win-win: da un lato l’utente ottiene un risparmio immediato ed è più propenso ad acquistare e dall’altro l’azienda ottiene un contatto prezioso da inserire nella sua mailing-list.

Vuoi uno sconto? Porta un amico!

Un’altra strategia utilizzata che porta buoni risultati in ambito di e-commerce è il concetto di “porta un amico”. Anche diversi programmi di affiliation marketing si basano su questo concetto. Ecco come funziona: un utente invita gli amici a fare acquisti. Se questo dovesse succedere questi otterrà uno sconto sul suo prossimo acquisto.

Ovviamente anche in questo caso le varianti posso essere tante: accumulare sconti in base al numero di amici invitati, punti fedeltà, tessera fedeltà, ecc…

Riprova sociale: cos’è e perché è così importante per l’e-commerce

La riprova sociale è il fenomeno che si verifica quando le persone hanno la tendenza a imitare il comportamento di altre persone nelle loro vicinanze. Questo può essere dovuto a una varietà di fattori, come la paura di essere giudicati o il desiderio di essere accettati. La riprova sociale può avere un impatto significativo sulle nostre decisioni e sui nostri comportamenti.

Il riprova sociale è un potente strumento di marketing, che se utilizzato bene, può aiutare le aziende a vendere di più.

In altre parole, il riprova sociale è la prova che il prodotto o servizio è valido e che le altre persone lo apprezzano.

Il passaparola positivo è una delle migliori pubblicità.

La condivisione sui social Facebook e Instagram può fungere da prova sociale e suscitare curiosità tra gli utenti, che a sua volta può favorire le vendite.

Esempio n. 1: recensioni dei clienti: le recensioni lasciate dai clienti sfruttano il principio della riprova sociale. Nel caso dell’e-commerce, i clienti tendono a scegliere le attività commerciali con recensioni positive. Un negozio online con una valutazione negativa o addirittura senza valutazione non incentiverà un acquisto.

Esempio n. 2: le testimonianze dei clienti, complete di avatar, sono un ottimo modo per sfruttare la prova sociale. Ad esempio, potresti chiedere ai clienti abituali di scrivere una breve recensione positiva, che pubblicherai direttamente su un’apposita sezione del tuo e-commerce, con tanto di nome e foto in primo piano (non dimenticare, bel sorriso!) .

Strategia per il recupero del carrello abbandonato

Può capitare che un utente aggiunga un articolo al carrello, ma decida di non completare l’acquisto col senno di poi o dopo essere stato distratto. Ignorare queste opportunità di guadagno è un grave errore e trovare modi per riconquistare potenziali clienti è importante.

Le attività di marketing su Instagram e Facebook sono un grosso asso nella manica.

Tramite Facebook Pixel, sappiamo cosa fa un utente sul sito, quindi sappiamo se aggiunge o meno un prodotto al suo carrello. In base alle sue azioni quindi e tramite campagne di remarketing, coinvolgiamo nuovamente l’utente mostrandogli annunci pubblicitari temporanei contenenti i prodotti/servizi a cui è interessato.

Aumentare lo scontrino medio: cross-selling e l’up-selling

Il cross-selling e l’up-selling sono entrambe strategie per aumentare la dimensione media degli ordini. Il cross-selling consiste nell’aggiungere un prodotto/servizio complementare a uno già acquistato: “Hai comprato un materasso? Con una piccola aggiunta puoi avere anche il cuscino!”. Questo tipo di suggerimento può essere fatto direttamente nella pagina del prodotto, consigliando altre persone con cui relazionarsi, o anche in fase di checkout, quando l’utente completa l’acquisto e può essere più propenso ad aumentare il costo sostenuto. Quando invece si parla di upsell si intende offrire un prodotto/servizio più evoluto rispetto a quello scelto dall’utente.

Checkout facile: facilitare l’esperienza di acquisto

La user experience sta diventando sempre più importante: gli utenti che trovano facile la navigazione trascorreranno più tempo sul sito e saranno più propensi all’acquisto, traendo enormi guadagni in termini di fatturato. Pertanto, durante la fase di progettazione e gestione dell’e-commerce, deve essere prestata la massima attenzione all’esperienza utente.

La fase di checkout è fondamentale: l’inserimento dei dati, il pagamento e la finalizzazione dell’ordine devono essere immediati e intuitivi.

Conclusioni

L’e-Commerce è un canale di vendita che continua a crescere a ritmi sostenuti.

In un contesto di mercato così competitivo, è importante per le aziende sapersi distinguere per offrire un’esperienza di acquisto unica e personalizzata ai propri clienti.

Il web marketing per e-Commerce si propone proprio di realizzare questo obiettivo, offrendo alle aziende del settore una serie di strumenti e tecniche per raggiungere i propri clienti online e aumentare le vendite.

Shopify: cosa è, come funziona e perchè sarebbe la scelta giusta per il tuo ecommerce

Shopify: cosa è, come funziona e perchè sarebbe la scelta giusta per il tuo ecommerce

Digital Marketing e Intelligenza artificiale

Digital Marketing e Intelligenza artificiale

Digital Marketing: video content e video marketing. Sarà il futuro delle strategie digitali?

Digital Marketing: video content e video marketing. Sarà il futuro delle strategie digitali?

Come migliorare e sfruttare al massimo le campagne Performance Max di Google?

Come migliorare e sfruttare al massimo le campagne Performance Max di Google?

Social Media Marketing: cos’è e perché è così importante

Social Media Marketing: cos’è e perché è così importante

Trend dell’e-commerce

Trend dell’e-commerce

Google Shopping: lo strumento ideale per vendere con il tuo e-commerce

Google Shopping: lo strumento ideale per vendere con il tuo e-commerce

Shopify vs Magento: quale il migliore?

Shopify vs Magento: quale il migliore?

Ancora il content marketing? Certo… e questa volta con l’aiuto dell’ AI

Ancora il content marketing? Certo… e questa volta con l’aiuto dell’ AI

Aumentare le vendite online: 7 pratici consigli per migliorare le vendite del tuo sito e-Commerce

Aumentare le vendite online: 7 pratici consigli per migliorare le vendite del tuo sito e-Commerce

Strategie web marketing per e-Commerce

Strategie web marketing per e-Commerce

Perchè abbiamo scelto Shopify ?

Perchè abbiamo scelto Shopify ?

KPI per l’Ecommerce

KPI per l’Ecommerce

{"slide_show":3,"slide_scroll":1,"dots":"true","arrows":"true","autoplay":"true","autoplay_interval":3000,"speed":600,"loop":"true","design":"design-1"}